Che cos’è la non dualità? – Paul Smit

“Che c’è la no dualità?
Significa non due. Significa che tutto è un’ unica energia che si muove, che tutto accade.
I pianeti girano nell’universo, il sole brilla, il vento soffia, l’albero cresce e  l’uccello vola e tu stai guardando questo video, tutto va avanti da sè.
L’albero cresce, ma non c’è nessuno dentro l’albero che lo sta facendo e solo la natura che è al lavoro. Tu stai guardando il video ma non c’è nessuno dentro di te che lo facendo è solo la natura al lavoro. Ma aspetta un attimo… sembra proprio cosi come se tu esistessi in quanto essere separato… questo perché la crescita comporta consapevolezza di sè.
Quando abbiamo un anno e mezzo il nostro cervello inizia a farci avere consapevolezza di noi stessi, ciò che chiamiamo ego. Questo è il momento in cui il bimbo guarda nello specchio e dice ” questo sono io!”.
Da quel momento in poi accade come una magia per cui qualunque cosa fai la determini tu e tu sei l’autore delle tue azioni. Immagina se l’albero avesse un intelletto e consapevolezza di sè e l’albero dicesse “io cresco le foglie”, “io mi muovo nel vento”, “io ho deciso di crescere qui” e poi… “Ehi quell’albero ha foglie piu verdi di me e ha una posizione migliore della mia”,  “perche mi succede? non vado bene” “c’è qualcosa che non va con me, ho bisogno di terapia, devo diventare spirituale”.
L’albero è solo un albero e non ha pensieri a riguardo, è abbastanza rilassante no? Mentre noi essere umani abbiamo consapevolezza di noi e crediamo di essere separati dal resto dell’universo e che noi siamo in controllo delle nostre azioni.
Non c’è nulla di male con questa sensazione di essere un io  e la sensazione di avere libero arbitrio, è solo come il nostro cervello è stato programmato di operare. Ma la sensazione di essere un io è solo una idea e una sensazione.
Apparentemente l’essere umano è in grado di vedere oltre l’illusione della separazione e a un certo punto avere la realizzazione che tutto è un’unica energia che gioca, che tutto accade e basta inclusa la sensazione di essere un io.
L’effetto collaterale potrebbe essere che molti pensieri del passato si dissolvono, l’intuizione che nulla nel passato poteva essere diverso da come è stato puo mandare via molta frustrazione, così come la sensazione di rivendicazione e senso di colpa. Anche la paura di quello che potrebbe accadere nel futuro potrebbe dissolversi perche si vede che il futuro andrà come andrà.
La non dualità è un indicatore, non ti dice cosa fare o non fare, ma indica l’idea che qualunque cosa accade accade e non c’è un te che lo fa che tutto è il gioco dell’universo e che siamo una unica energia in movimento”.
Paul Smit

 

Video

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...